I longobardi a Pavia

image2

I longobardi a Pavia

image1Visita guidata realizzata da:
3^BL dell’Istituto A. Cairoli di Pavia

Nella giornata di oggi, 9 Maggio 2019, presso il Castello Visconteo di Pavia, si è tenuta la visita guidata all’esposizione permanente sul popolo longobardo insediatosi, a Pavia nel VI secolo, eleggendola  capitale del regno. I Longobardi non realizzarono opere di grandi dimensioni, bensì piccoli oggetti trasportabili facilmente e armi. In particolare, alcuni monili sono stati ritrovati nel fiume Ticino durante la ricostruzione del ponte Coperto a metà Novecento. Tra essi sono individuabili collane di pasta vitrea e anelli, orecchini e bracciali realizzati in oro. La maggior parte dei gioielli presenta le tipiche tecniche longobarde di incisione a sbalzo e incastonatura di pietre preziose: dall’elegante lavorazione si deduce che fossero destinati a persone di alto rango. Appartenenti all’esercito, invece, sono la sella pieghevole, gli elmi e le spade in ferro e in rame.

Articolo a cura di:
Anita Dozio e Martina Pastore
4^CL I.I.S. “A. Cairoli di Pavia”

Lorenzo Reale