Aria e acqua tra arte e scienza

sdr

Aria e acqua tra arte e scienza

Exhibit della classe 2 della primaria di MIRABELLO

I bambini hanno iniziato il loro percorso mostrando grandi bolle di sapone (preparato con 100 ml di acqua, 100 ml di detersivo e 50 ml di glicerina). Poi mostrano come creare un “serpente di bolle” tagliando il fondo ad una bottiglia e mettendo un calzino imbevuto di sapone al suo posto. I bambini soffiano attraverso la bottiglia e l’aria passa attraverso i piccoli fori della stoffa, creando piccole bolle che formano la bizzarra creazione.

In un’altra bacinella piena d’acqua pongono una piccola ninfea di carta. Si può osservare che i petali di quest’ultima lentamente si aprono grazie all’acqua che penetra nelle fibre della carta e “tira” i petali aprendoli.

Alla fine del percorso i bambini mostrano come realizzare delle girandole:

suggeriscono di utilizzare della carta plastificata, un disco di tappo di sughero, un bastoncino, dello scotch molto resistente ed un ferretto per fissare la girandola sul bastone.

I bambini spiegano che gli scienziati hanno inventato delle “grandi girandole di ferro”: le pale eoliche che, grazie al vento, girano producendo energia elettrica.

Articolo a cura di:
Alessandro Di Francesco e Irene Tronconi
classe 3C della Secondaria C.A. DALLA CHIESA

Matteo Ragni