PHOTO-2018-05-12-13-54-45

PRONTI, PARTENZA, CHIMICA!

Sabato 21 Aprile, a Milano, alle ore 10:00, si è svolta la fase regionale dei Giochi della Chimica, organizzati ogni anno dalla Società Chimica Italiana (SCI) nata nel lontano 1909 con l’obiettivo di riunire menti giovani e appassionate, legate, come gli atomi di una molecola, dall’interesse comune per una scienza dalle mille sorprese.

Gli iscritti erano divisi in tre categorie: classe A (studenti che frequentano il biennio della scuola secondaria superiore), classe B (studenti che frequentano il triennio della scuola secondaria di secondo grado) e classe C (studenti che frequentano il triennio di istituti tecnici a indirizzo chimico, tecnologico e biotecnologico).

Cercando di sfruttare al meglio le conoscenze acquisite nel corso degli anni, i partecipanti hanno risposto a 60 quesiti a scelta multipla, al fine di totalizzare un punteggio massimo di 180 punti.

Una volta dato il via alla gara, i ragazzi hanno affrontato una domanda dopo l’altra, addentrandosi nei meandri della chimica organica, sfidando la chimica analitica e navigando tra i moti della chimica fisica.

Tra di essi due studenti promettenti della 5^A dell’ indirizzo chimico dell’istituto ITIS G. Cardano, Alessandro Graneroli, piazzatosi onorevolmente al dodicesimo posto e Gabor Riccardi che, totalizzando la bellezza di 128 punti, ha vinto la gara regionale e si è meritato la qualificazione alla fase nazionale come rappresentante della regione Lombardia, classificandosi primo su ben 175 partecipanti.

PHOTO-2018-05-12-13-48-59La passione per questa scienza, nata dalle lezioni di pozioni del letterario professor Piton, aveva già portato Gabor a raggiungere altri importanti traguardi: nell’anno scolastico 2016/2017 si è aggiudicato l’ ottavo posto alla fase nazionale delle gare di chimica svolte a Chieti e, già in seconda superiore, aveva dimostrato una particolare destrezza nella chimica, classificandosi primo in tutta Lombardia nelle fasi regionali dei Giochi della Chimica svolti in quell’anno.

-Penso che questi giochi siano una grande occasione per incontrare nuove persone con le mie stesse passioni e anche un’opportunità per confrontarsi ed imparare, oltre che divertirsi- afferma il ragazzo, dopo aver raccontato di essere stato sveglio fino alle due di notte a parlare di chimica con alcuni suoi coetanei, incontrati durante la gara.

Altre sfide a colpi di chimica attendono quindi l’ aspirante ricercatore che, insieme ai primi classificati di ciascuna delle altre categorie, ha partecipato alle Finali Nazionali di Roma, avvenute il 16-18 Maggio 2018, con le quali verranno inoltre selezionati i partecipanti per le Olimpiadi della Chimica Internazionali a squadre, programmate per il 19-20 Luglio a Praga.

-La maggior parte delle persone pensa che la chimica sia una materia da imparare a memoria, in realtà è molto più di quel che sembra. Ci sono vari calcoli da elaborare e anche diversi ragionamenti e strategie di pensiero da mettere in atto. Se penso al mio futuro, non voglio passare i miei giorni inchiodato a una scrivania davanti al computer. Mi serve qualcosa che mi stimoli la mente e consenta di mettermi in gioco: la chimica mi può dare tutto questo!-

Non ci resta che fare i complimenti a Gabor per la passione e l’energia che gli hanno permesso già di ottenere importanti risultati e che, senza dubbio, lo aiuteranno ad affermarsi nel futuro.

Giulia Faccini 2^ DLS

Lascia un commento