LE VITAMINE

D1B8D84A-AA38-47E0-975E-FD347898B1FF

LE VITAMINE

Allo stand numero 10, l’unica cosa che compare è una ruota divisa in quattro spicchi, ciascuno contenente una vitamina, dalla A alla D, e il cibo in cui è possibile trovarla. E’ con questo semplice oggetto che i ragazzi della 2 C di Garlasco riescono a intrattenere chi si avvicina al loro bancone: al centro del disco si trova una freccia che il visitatore è invitato a far girare e, in base alla vitamina estratta, gli verrà posta una domanda a riguardo.

Ci siamo resi conto essere più complicato del previsto rispondere a dei semplici quesiti, infatti molte persone non sono molto informate sull’argomento. Per chi dovesse indovinare la soluzione esatta, Luca Giulia Allegra Alessandro e Tommaso regalano una caramella e un segnalibro creato da loro.

Ci dicono che è il primo anno per loro a SU18, nonostante la scuola abbia già partecipato alle scorse edizioni dell’evento.

-Avete visto gli altri esperimenti? Qual è il vostro preferito?

-Ci è piaciuto molto il “Laboratorio di educazione allo sviluppo sostenibile”, che ci ha illustrato gli effetti dell’inquinamento sul nostro pianeta. È innovativa l’idea di esporre un mappamondo che mostri le zone più calde della Terra le quali, a causa dell’effetto serra, diventerebbero ancora più torride, portando infine le popolazioni locali a migrare nell’attuale Canada e Siberia. Sono anche molto bravi i ragazzi, i quali illustrano con semplicità argomenti delicati come questi.

La ruota si può quindi definire un’idea semplice ma efficace per attirare l’attenzione di grandi e piccini e di chi si vuole mettere alla prova, per rendere le persone più consapevoli di ciò che mangiano ogni giorno.

 

Articolo a cura di: Roberta Basile, Marco Di Silvio

2 DLS ITIS “G. Cardano” – Pavia

 

Matteo Ragni

You must be logged in to post a comment