GLI INSIEMI INSIEME

17642C67-DC1C-45DD-B097-84AA35B990F1

GLI INSIEMI INSIEME

Realizzato da:

2 C IIS “A. Volta” – Pavi

841E700F-3D63-489C-823F-9E7F5602E556

Le studentesse Alice Callegari, Beatrice Virtuani e Rebecca Dondi dell’exhibit numero 41 hanno esposto vari esempi di facile comprensione riguardanti l’insiemistica.

Le ragazze hanno creato delle riproduzioni di frutti in creta e colorati con colori vivaci. Attraverso questi modellini e dei cerchi da hula hoop hanno rappresentato un insieme, ovvero un raggruppamento di elementi mediante un criterio: in questo caso la frutta di colore rosso appartiene a un insieme diverso da quello composto dalla frutta verde.

Le ragazze mostrano, però, che possono esistere fra due insiemi delle intersezioni: questo si verifica quando due insiemi contengono elementi comuni. Ci hanno quindi illustrato come le lettere delle parole ‘marmellata’ e ‘nutella’ appartengano a due insiemi diversi, ma le lettere ‘a’, ‘l’, ‘e’ e ‘t’ siano in comune: per questo motivo appartengono all’intersezione fra i due insiemi.

Inoltre, le alunne propongono un gioco che consiste in una tabella a doppia entrata che mette in relazione due insiemi, uno contenente i numeri naturali minori di cinque e l’altro i numeri pari e minori di dodici: il visitatore deve indovinare la coppia di numeri presenti in una determinata casella.

Noi, da buoni giornalisti, abbiamo posto loro qualche domanda:

-Secondo voi ScienzaUnder 18 è un’iniziativa destinata solo a un pubblico di bambini o può essere interessante anche per dei ragazzi delle superiori?

-Questo evento è sicuramente molto divertente per i bambini delle scuole elementari perché consente loro di capire esperimenti complessi tramite semplici esempi. Nonostante ciò, è destinato anche a ragazzi delle superiori, i quali espongono in gruppo un esperimento e devono impegnarsi a spiegare con parole semplificate i principi fisici e matematici alla base di un determinato fenomeno.

Il lavoro non è stato pesante e non ha avuto effetti negativi sullo studio poiché le ragazze ci hanno lavorato a scuola.

-Che esperimenti pensate di trovare negli altri stand?

-Certamente marchingegni e robottini: comunque sia qualcosa di strabiliante.

 

Articolo a cura di: Marco Di Silvio

2 DLS ITIS “G. Cardano” – Pavia

 

Matteo Ragni

You must be logged in to post a comment