Per non dimenticare la Battaglia di Pavia

24 febbraio 2018. In occasione del 493esimo anniversario della battaglia di Pavia, combattuta tra Francesco I re di Francia e Carlo V re di Spagna e imperatore dell’Impero Germanico, è stata inaugurata una mostra permanente nella torre sud ovest del Castello Visconteo, nella sala che un tempo ospitava la Quadreria dell’Ottocento. All’evento erano presenti il sindaco Massimo Depaoli, l’assessore alla cultura Giacomo Galazzo, il celebre scrittore Mino Milani e l’esperto di storia militare Luigi Casali.

Pavia2
Torre sud ovest del Castello Visconteo, da sinistra: Luigi Casali esperto di storia militare, Mino Milani, l’assessore alla cultura e la direttrice .

Proprio il giorno di chiusura della precedente mostra allestita nel 2015 sulla battaglia, Mino Milani scrisse una lettera al Comune di Pavia per sollecitarlo ad investire nuovamente su questo evento storico di vitale importanza perché cambiò la geografia dell’Europa e consegnò la Lombardia al dominio spagnolo.

Per questo nuovo allestimento sono stati riutilizzati alcuni elementi della vecchia esposizione, come le ricostruzioni virtuali in 3D che rappresentano scene della battaglia e che danno l’impressione di trovarsi tra i soldati in mezzo a suoni e rumori dello scontro, uno schermo tattile grazie al quale si possono conoscere fatti riguardanti le personalità coinvolte nella battaglia e stampe antiche tratte dai Musei Civici raffiguranti le fasi della battaglia stessa. La novità consiste nell’aggiunta di due quadri: il primo rappresenta uno scorcio di battaglia dipinto da Gherardo Poli nel Seicento, il secondo è un ritratto del re Francesco I attribuito alla bottega di Jean Clouet. Oltre a questo è stato anche inserito un video esclusivo di Mino Milani che racconta la storia della battaglia e ne dà un’interpretazione personale.

Gli organizzatori si sono mostrati entusiasti di aver aggiunto un “nuovo mattoncino” ai musei del castello e avere finalmente una testimonianza permanente di questa importantissima battaglia. Inoltre, per celebrare l’evento storico, sono stati stanziati dei fondi per restaurare il castello di Mirabello e aprirlo al pubblico in occasione del 500esimo anniversario dello scontro tra francesi e spagnoli che verrà celebrato tra sette anni. Continua a leggere Per non dimenticare la Battaglia di Pavia