copertina

SCIENZA UNDER 18-2017

Nei giorni 17-18-19 Maggio 2017 al Castello Visconteo di Pavia si è tenuta la XIV edizione di Scienza Under 18, l’esposizione di scienza e arte che unisce i ragazzi pavesi tra i 6 e i 18 anni di età. Quest’anno il tema che ha fatto da filo conduttore è stato “Tutte le dimensioni dello spazio”.

“Le esposizioni sono state numerose, con ben 110 classi partecipanti e 65 progetti; molti gli Istituti pavesi di diverso ordine e grado che hanno voluto prendervi parte allo scopo di valorizzare la comunicazione e il protagonismo dei ragazzi nell’apprendimento delle scienze”. Così si è espresso soddisfatto il professor Marco Barbisotti, dirigente dell’I.C. di via Acerbi, scuola capofila di SU18, il quale ha inaugurato la manifestazione con un breve discorso rivolto a dirigenti scolastici, docenti e studenti presenti. La parola è stata poi presa dall’Assessore all’Istruzione del comune di Pavia, Ilaria Cristiani, che ha messo in risalto la necessità di integrare e completare lo studio scientifico teorico, con l’attività laboratoriale, l’osservazione diretta dei fenomeni e la sperimentazione.

L’inaugurazione si è infine conclusa con un concerto tenuto da alcuni studenti dell’indirizzo musicale dell’Istituto Cairoli diretti dal loro insegnate, professor Stefano Baviero.

Tra gli applausi entusiasti del pubblico hanno quindi preso il via i tre giorni dedicati ai ragazzi e alla scienza.

SIMPOSIOUno degli eventi più interessanti a cui abbiamo assistito durante la manifestazione è stato il Simposio sullo spazio tenuto da Giampietro Ferrario, appassionato radioamatore e socio dell’ISAA, che ha parlato del progresso italiano nella ricerca scientifica spaziale.

Inoltre abbiamo apprezzato la sfilata di moda intitolata The art of recycling organizzata dall’istituto IPSIA Cremona, il cui tema principale era l’arte del Sfilatariciclo; infatti, tutti gli abiti presentati in passerella erano frutto di materiali riciclati, come jeans, abiti usati e lenzuola.

Ma tutto il Castello Visconteo di Pavia per tre giorni si è animato grazie agli stand e agli exhibit degli studenti delle scuole pavesi che hanno collaborato per mostrare che si può fare scuola e imparare in modo non tradizionale al di fuori delle pareti dell’aula. Tutti i partecipanti hanno lavorato per settimane pur di mostrare al pubblico visitatore esperimenti e lavori laboratoriali sul tema proposto dagli organizzatori ovvero le dimensioni dello spazio: da semplici origami a plastici di parchi ecologici, dalla cucina a complessi esperimenti di chimica, fisica, biologia. E siamo sicuri che tutti coloro che hanno fatto visita in questi gioni a Scienza Under 18 ne sono usciti soddisfatti.

Tutta la mostra è stata documentata dai redattori del Giunto, il giornale dei ragazzi dell’ITIS Cardano, ma anche da alcuni studenti dell’I.S. Cairoli e della Scuola Secondaria di Primo Grado Gen. C. A. Dalla Chiesa. In redazione i ragazzi si sono messi in gioco, lavorando come una vera squadra in un clima attivo e frizzante.

Gli articoli relativi ai vari exibhit sono stati pubblicati sul Giornalino on-line di SU18 dai ragazzi dell’ ITIS Cardano di 3^-4^-5^AI (clicca qui per leggere gli articoli di SU18); inoltre è possibile rivivere le avventure dei tre giorni della manifestazione sulle pagine social Twitter, Facebook e Instagram (@su18pv)

Per noi ragazzi giornalisti e dello staff è stata un’esperienza unica, che ci ha permesso di confrontarci con altri studenti dei vari istituti pavesi.

Siamo riusciti nell’impesa di far conoscere al pubblico non presente, aggiornandolo in tempo reale, i vari exhibit in mostra e far capire l’importanza che le scienze rivestono nella vita di tutti i giorni.

Giulia Barattieri, Elena Emmanueli 2^DLS

Lascia un commento